Cerca insegnamenti o docenti



Diritto del mercato del lavoro - programma
Labour Market Law - programma

Stampa questa pagina

ALESSANDRA SARTORI , responsabile dell'insegnamento

Corso di laurea in SCIENZE DEL LAVORO DELL'AMMINISTRAZIONE E DEL MANAGEMENT (LAM) (Classe L-16) Immatricolati dall'a.a. 2014/15 - Laurea - CONSULENZA DEL LAVORO - 2018/2019

Insegnamento obbligatorio
Anno di corso3
Periodo di svolgimentoprimo trimestre
Settori scientifico disciplinari
  • IUS/07 - Diritto del lavoro
Crediti (CFU) obbligatori6
Crediti (CFU) facoltativi-

Informazioni generali

Obiettivi: L'insegnamento si inserisce fra le materie caratterizzanti del curriculum in “consulenza del lavoro”. Attraverso l'utilizzo del metodo comparato e l'esame critico della disciplina italiana in materia di servizi per l'impiego e ammortizzatori sociali, l'insegnamento ha l'obiettivo di offrire una conoscenza ricca e articolata non soltanto dei principali istituti giuridici che governano il mercato del lavoro, ma anche del loro impatto sul funzionamento di tale mercato. Lo scopo è quello di permettere ai futuri consulenti del lavoro ed esperti di gestione delle risorse umane di orientarsi consapevolmente nel quadro legislativo interno ed europeo della materia. A fortiori, le conoscenze fornite dall'insegnamento sono cruciali per coloro che saranno chiamati a operare negli enti pubblici e privati facenti parte del sistema dei servizi per l'impiego, al fine di valutare criticamente le politiche attive e passive che contribuiranno a gestire.
In relazione agli obiettivi illustrati, i risultati attesi dell'insegnamento sono i seguenti. Lo studente dovrà possedere una solida conoscenza del sistema italiano e delle principali caratteristiche dei modelli stranieri oggetto dell'insegnamento. In particolare, dovrà essere in grado di descriverli e valutarli criticamente, esprimendosi con proprietà di linguaggio giuridico e operando gli opportuni collegamenti.

Lingua dell'insegnamento: Italiano.

Metodi didattici: Lezioni frontali con il supporto di PPT.

Programma di studio

Programma: - Strategia Europea per l'occupazione
- Flexicurity
- Sistemi europei di servizi per l'impiego. Servizi pubblici e quasi-mercati: Svezia, Danimarca, Germania, Regno Unito, Paesi Passi, Francia
- Il lavoro interinale in Europa e la direttiva 2008/104/UE
- Modello australiano
- Disciplina italiana
A) Dal collocamento ai servizi per l'impiego; le agenzie private; la nuova governance dei SPI; politiche attive; patto di servizio; assegno di ricollocazione; condizionalità
B) La somministrazione di lavoro
C) Il collocamento mirato dei disabili; il collocamento dei lavoratori extracomunitari
D) Le politiche passive
E) Le regole del mercato del lavoro: diritto alla privacy, divieti di discriminazione, accesso al lavoro

Programma per non frequentanti: - Strategia Europea per l'occupazione
- Flexicurity
- Sistemi europei di servizi per l'impiego. Servizi pubblici e quasi-mercati: Svezia, Danimarca, Germania, Regno Unito, Paesi Passi, Francia
- Il lavoro interinale in Europa e la direttiva 2008/104/UE
- Modello australiano
- Disciplina italiana
A) Dal collocamento ai servizi per l'impiego; le agenzie private; la nuova governance dei SPI; politiche attive; patto di servizio; assegno di ricollocazione; condizionalità
B) La somministrazione di lavoro
C) Il collocamento mirato dei disabili; il collocamento dei lavoratori extracomunitari
D) Le politiche passive
E) Le regole del mercato del lavoro: diritto alla privacy, divieti di discriminazione, accesso al lavoro

Short course description english flag

The course deals with the organisation of labour market (public employment services, active labour market policies and income support for unemployed people) from a comparative point of view and in the Italian system.

Bibliografia e altri materiali didattici: A. Tursi-P.A. Varesi, Istituzioni di diritto del lavoro, Wolters Kluwer Cedam, Milano, 2016 (parte II; cap. XIV della parte III).
P.G. Bresciani-A. Sartori, Innovare i servizi per il lavoro: tra il dire e il mare. Imparare dalle migliori pratiche internazionali, FrancoAngeli, Milano, 2015.
M. Persiani-M. D'Onghia, Fondamenti di diritto della previdenza sociale, Giappichelli, Torino, 2018 (cap. VIII).
Letture selezionate indicate a lezione e PowerPoint.

Bibliografia e altri materiali didattici per non frequentanti: A. Tursi-P.A. Varesi, Istituzioni di diritto del lavoro, Wolters Kluwer Cedam, Milano, 2016 (parte II; cap. XIV della parte III).
P.G. Bresciani-A. Sartori, Innovare i servizi per il lavoro: tra il dire e il mare. Imparare dalle migliori pratiche internazionali, FrancoAngeli, Milano, 2015.
M. Persiani-M. D'Onghia, Fondamenti di diritto della previdenza sociale, Giappichelli, Torino, 2018 (cap. VIII).
Letture selezionate indicate a lezione e PowerPoint.

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalità di esame Per poter meglio comprendere i contenuti dell'insegnamento di Diritto del mercato del lavoro e contestualizzare gli argomenti dei servizi per l'impiego e degli ammortizzatori sociali, è opportuna la conoscenza delle principali categorie del diritto del lavoro. La verifica dell’apprendimento prevede una prova orale secondo le seguenti modalità. Verranno somministrati fino a tre quesiti per accertare la conoscenza della disciplina italiana e straniera. Verrà somministrato un quesito per verificare la capacità dello studente di orientarsi autonomamente nella materia, operando gli opportuni collegamenti e valutando criticamente le diverse esperienze esaminate. Verrà inoltre valutata la capacità di usare in modo appropriato il linguaggio tecnico-giuridico. La prova verrà valutata in trentesimi e il voto finale terrà conto dell’esattezza e dell’ampiezza delle risposte (60%), della capacità di motivare adeguatamente le affermazioni e i giudizi espressi durante il colloquio (20%), nonché della proprietà di linguaggio giuridico (20%).

Prerequisiti e modalità di esame per non frequentanti Per poter meglio comprendere i contenuti dell'insegnamento di Diritto del mercato del lavoro e contestualizzare gli argomenti dei servizi per l'impiego e degli ammortizzatori sociali, è opportuna la conoscenza delle principali categorie del diritto del lavoro. La verifica dell’apprendimento prevede una prova orale secondo le seguenti modalità. Verranno somministrati fino a tre quesiti per accertare la conoscenza della disciplina italiana e straniera. Verrà somministrato un quesito per verificare la capacità dello studente di orientarsi autonomamente nella materia, operando gli opportuni collegamenti e valutando criticamente le diverse esperienze esaminate. Verrà inoltre valutata la capacità di usare in modo appropriato il linguaggio tecnico-giuridico. La prova verrà valutata in trentesimi e il voto finale terrà conto dell’esattezza e dell’ampiezza delle risposte (60%), della capacità di motivare adeguatamente le affermazioni e i giudizi espressi durante il colloquio (20%), nonché della proprietà di linguaggio giuridico (20%).

Attività propedeutiche consigliate Si consiglia di sostenere prima l'esame di Istituzioni di diritto del lavoro.

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore: IUS/07 - Diritto del lavoro - Crediti: 6
Attività didattiche previste

Lezioni: 40 ore

Ricevimento Docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
ALESSANDRA SARTORI , responsabile dell'insegnamentoRicevimento venerdì 12.30-15.30.

Avvertenze e altre informazioni

Nella prima parte dell'insegnamento si esaminano, da una prospettiva diacronica e comparata, i diversi modelli, europei e internazionali, di servizi per il lavoro e di sostegno al reddito dei disoccupati. Nella seconda parte dell'insegnamento si analizza il sistema italiano: i risultati dell'indagine comparata sono utilizzati per contestualizzare la riforma operata dal legislatore italiano con il Jobs Act e valutarla criticamente.