Cerca insegnamenti o docenti



Globalizzazione del diritto e pluralismo giuridico - programma
Global Law and Legal Pluralism - programma

Stampa questa pagina

PAOLA RONFANI , responsabile dell'insegnamento

Corso di laurea in SCIENZE POLITICHE (SPO) Immatricolati dall'a.a. 2014/15 - Laurea - DIRITTO, INTEGRAZIONE E MERCATI - 2018/2019

Insegnamento obbligatorio
Anno di corso2
Periodo di svolgimentoterzo trimestre
Settori scientifico disciplinari
  • SPS/12 - Sociologia giuridica, della devianza e mutamento sociale
Crediti (CFU) obbligatori9
Crediti (CFU) facoltativi-

Informazioni generali

Obiettivi: Gli studi sulla globalizzazione del diritto hanno stretti rapporti con quelli sul pluralismo giuridico, in particolare le riflessioni critiche che sono elaborate dagli studiosi della globalizzazione giuridica condividono tematiche che erano state formulate già nell'ambito dei primi orientamenti del pluralismo giuridico e normativo che, dall'inizio del Novecento, si sono poi andate arricchendo di nuove prospettive. Entro questa cornice generale, che il corso si propone di illustrare e far comprendere, si intendono conseguire i seguenti obiettivi:
A) Conoscenza e comprensione (Knowledge and understanding) della letteratura più significativa di carattere multidisciplinare – sociologica, antropologica, storica e giuridica – sulle trasformazioni del diritto della modernità nell'era della globalizzazione, a livello tanto nazionale quanto internazionale e transnazionale. Conoscenza dei modi di produzione delle norme e della loro applicazione ed interpretazione nella regolazione dei rapporti sociali ed economici delle società contemporanee caratterizzate dalla compresenza di differenti culture e tradizioni giuridiche. Conoscenza e comprensione delle linee caratterizzanti delle più importanti tradizioni giuridiche che si rinvengono oggi nel mondo, nonché delle principali questioni dibattute attorno ai concetti di diritto e giustizia interculturali. Conoscenza e comprensione dei più rilevanti approcci del pluralismo giuridico, che costituisce una concezione dai significati differenti e complessi, con particolare attenzione a quelli espressi dai sociologi e dagli antropologi del diritto durante il colonialismo e il post-colonialismo sino alle elaborazioni più recenti incentrate sulla compresenza in ogni società di differenti ordini giuridici di natura sia statale, sia transazionale, sia privata.
B) Capacità di applicare conoscenza e comprensione (Applying knowledge and understanding) alle questioni, molto controverse, poste dalle interconnessioni fra il pluralismo giuridico e la prospettiva universalistica dei diritti umani, con particolare riferimento ai diritti culturali e ai diritti dei popoli indigeni, nonché ad alcuni aspetti specifici della regolazione sociale e giuridica nelle società multiculturali della globalizzazione connessi con le tematiche della sociologia della devianza. Sotto quest'ultimo aspetto il corso si propone infatti di fornire anche gli elementi per la conoscenza e la riflessione critica degli approcci teorici ed empirici più rilevanti adottati in letteratura per la spiegazione di due fenomeni: i reati culturalmente motivati e il rapporto fra immigrazione e criminalità, che pongono rilevanti interrogativi riguardo alle istituzioni e alle pratiche (agenzie di socializzazione e del welfare, sistemi della giustizia penale, polizia, carceri) preposte ad esercitare il controllo sociale e la repressione penale.
C) Autonomia di giudizio (making judgements): E' obiettivo del corso portare lo studente a maturare una capacità di osservazione e lettura dell'evidenza empirica delle dinamiche di globalizzazione del diritto e dei situazioni di pluralismo giuridico al fine di una autonoma capacità di formulazione di giudizi in merito ai conflitti fra differenti livelli e riferimenti normativi e tra diritti fondamentali.
D) Abilità comunicative (communication skills): Il corso prevede altresì la possibilità di redigere e presentare durante le lezioni relazioni di approfondimento su argomenti trattati durante il corso.
E) Capacità di apprendere (learning skills): Durante il corso si forniranno, con un approccio di carattere interdisciplinare volto a far conoscere l'intenso dibattito che coinvolge studiosi ed esperti di differente formazione, anche elementi di comprensione e di valutazione di specifici documenti e testi giuridici in grado di esemplificare i processi e le trasformazioni in atto nella realtà e nella cultura giuridica, nonché i controversi problemi posti dall'implementazione di tali previsioni normative.

Programma di studio

Programma: Nel corso verranno illustrati i tratti più significativi della globalizzazione del diritto ponendo a raffronto il modello della modernità giuridica con le tendenza evolutive del diritto nelle società globali con specifica attenzione alla compresenza di una pluralità di diritti nazionali con altri sistemi normativi, anche a carattere universale, in particolare sia nell’ambito della regolazione dei rapporti sociali ed economici, sia nel riconoscimento e nella tutela dei diritti umani. Si presenteranno anche i tratti distintivi delle più rilevanti culture e tradizioni giuridiche che caratterizzano la globalizzazione, per ciò che concerne le concezioni fondamentali, le divergenze e le affinità.
Si analizzeranno successivamente i differenti approcci del pluralismo giuridico, che costituisce un concetto dai significati differenti e anche complessi, con particolare attenzione a quelli espressi dai sociologi e dagli antropologi del diritto nel colonialismo e nel post-colonialismo sino alle elaborazioni più recenti incentrate sulla compresenza, nelle società della globalizzazione, di differenti ordini giuridici normativi di natura sia statale, sia transnazionale, sia privata. Si rifletterà anche sulle interconnessioni fra il pluralismo giuridico e la prospettiva universalistica dei diritti umani, con specifico riferimento ai contesti multiculturali europei.
Da ultimo si presenteranno gli approcci teorici ed empirici più rilevanti adottati nella sociologia della devianza per spiegare i fenomeni dei reati cosiddetti multiculturali e del rapporto fra immigrazione e criminalità nelle società della globalizzazione, prestando particolare attenzione alle politiche di controllo sociale e di repressione penale di tali comportamenti devianti.

Programma per non frequentanti: Il corso è dedicato allo studio delle trasformazioni del diritto della modernità, delle tendenze evolutive del diritto nelle società globali, con particolare riferimento ai contesti di pluralismo giuridico e ai rapporti tra ordinamenti statali e sistemi normativi sovranazionali e transnazionali e specifica attenzione ai campi della regolazione delle relazioni economiche e della tutela dei diritti umani. Vengono anche analizzate le caratteristiche distintive, le affinità e le differenze delle più importanti culture e tradizioni giuridiche presenti oggi nel mondo, con particolare attenzione alle loro interconnessioni nella globalizzazione e ad alcune recenti teorizzazioni sul diritto e la giustizia interculturali.
I non frequentanti dovranno inoltre approfondire uno di questi temi:
a) il rapporto tra pluralismo, diritto e diversità culturale; b) gli approcci teorici ed empirici più rilevanti adottati nella sociologia della devianza per spiegare il rapporto fra immigrazione e criminalità nelle società della globalizzazione.

Short course description english flag

The course aims to provide basic elements of knowledge and critical insights of the following issues:
A) The changes in the law, comparing the model of the legal modernity, in the era of globalization as regards the modes of production of the rules and their application and interpretation in the regulation of social and economic relations and in the recognition and protection of human rights. The characterizing aspects and differences of major legal cultures and traditions in the World today.
B) The different concepts of legal pluralism from those developed during colonial and postcolonial settings up to those formulate today in Western Societies, and the interrelations between legal pluralism and the universalistic perspective of human rights, focusing in particular on the european multicultural contexts.
C) The most important theoretical and empirical approaches about cultural motivated crimes, criminality and criminalization of immigrants, and the politics of social control of those delinquent behaviours.

Bibliografia e altri materiali didattici: Vogliotti M. (a cura di), Saggi sulla globalizzazione giuridica e il pluralismo normativo. Estratti da "Il tramonto della modernità giuridica. Un percorso interdisciplinare", Giappichelli 2013.
Glenn H. P., Tradizioni giuridiche nel mondo. La sostenibilità della differenza, Il Mulino 2011 (Capitoli da III a X).
Mancini L., La diversità culturale tra diritto e società, FrancoAngeli, Milano, 2018.

Bibliografia e altri materiali didattici per non frequentanti: Vogliotti M. (a cura di), Saggi sulla globalizzazione giuridica e il pluralismo normativo. Estratti da "Il tramonto della modernità giuridica. Un percorso interdisciplinare", Giappichelli 2013.
Glenn H. P., Tradizioni giuridiche nel mondo. La sostenibilità della differenza, Il Mulino 2011 (Capitoli da III a X).
Mancini L., Introduzione all'antropologia giuridica, Giappichelli 2015.
Mancini L., La diversità culturale tra diritto e società, FrancoAngeli, 2018.
Ferraris V. , Immigrazione e criminalità, Carocci 2012.

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalità di esame L’esame consiste di una prova scritta, consistente in alcune domande a risposta aperta, che intende accertare le conoscenze acquisite sugli specifici argomenti trattati nelle lezioni.

Prerequisiti e modalità di esame per non frequentanti L’esame consiste in una prova orale che intende verificare il livello di conoscenza, le capacità di comprensione e di valutazione critica di tutti gli argomenti affrontati nel corso, a partire dallo studio dei testi obbligatori indicati nel programma.

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore: SPS/12 - Sociologia giuridica, della devianza e mutamento sociale - Crediti: 9
Attività didattiche previste

Lezioni: 60 ore

Ricevimento Docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
PAOLA RONFANI , responsabile dell'insegnamentoContattarmi via email per il giorno e l'ora del ricevimentoDipartimento di Studi Internazionali, Giuridici e Storico-Politici, via Passione, primo piano, stanza 113/a
LETIZIA MANCINInei mesi di marzo, aprile e maggio riceve il mercoledì alle ore 14.30 e su appuntamento in altri orari\giorni tramite e-mail all'indirizzo: letizia.mancini@unimi.itDipartimento di Scienze Giuridiche 'Cesare Beccaria', Sezione di Filosofia e Sociologia del diritto