Cerca insegnamenti o docenti



Voi siete qui

Corso di laurea in AMMINISTRAZIONI E POLITICHE PUBBLICHE (APP)

Tipo di corso di studiLaurea magistrale
Anno accademico2017/2018
Classe di laureaclasse LM-63, SCIENZE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI (Classe LM-63)
Titolo rilasciatoDottore Magistrale
Curricula
Durata2 anni
Crediti richiesti per l’accesso180
Crediti120
Anni di corso attivati1° anno, 2° anno
Accesso
Conoscenze richieste per l'accessoI requisiti richiesti per l’ammissione a questa laurea magistrale sono di tre tipi:
1. il titolo di laurea conseguito nelle classi qui di seguito indicate
2. le competenze e conoscenze acquisite in specifici settori scientifico-disciplinari
3. il superamento di una soglia di merito con il voto di laurea.

1. Occorre avere una laurea in una delle classi qui di seguito indicate (attenzione: i numeri delle classi di laurea sono stati modificati nel 2008: trovate tra parentesi i vecchi numeri)
CLASSI DI LAUREA DM 270/04 (DM 509/99)
L-16 Scienze dell'amministrazione e dell'organizzazione (Classe 19-Scienze dell’amministrazione)
L-1 Beni culturali (Classe 13-Scienze dei beni culturali)
L-5 Filosofia (Classe 29-Filosofia)
L-6 Geografia (Classe 30-Scienze geografiche)
L-7 Ingegneria civile e ambientale (Classe 8-Ingegneria civile e ambientale)
L-10 Lettere (Classe 5-Lettere)
L-11 Lingue e culture moderne (Classe 11-Lingue e culture moderne)
L-12 Mediazione linguistica (Classe 3 - Scienze della mediazione linguistica)
L-14 Scienze dei servizi giuridici (Classe 2 - Scienze dei servizi giuridici)
L-15 Scienze del turismo (Classe 39 - Scienze del turismo)
L-18 Scienze dell'economia e della gestione aziendale (Classe 17 - Scienze dell'economia e della gestione aziendale)
L-19 Scienze dell'educazione e della formazione (Classe 18 - Scienze dell'educazione e della formazione)
L-20 Scienze della comunicazione (Classe 14 - Scienze della comunicazione)
L-21 Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale (Classe 7-Urbanistica e scienze della pianificazione territoriale e ambientale)
L-24 Scienze e tecniche psicologiche (Classe 34-Scienze e tecniche psicologiche)
L-31 Scienze e tecnologie informatiche (Classe 26-Scienze e tecnologie informatiche)
L-32 Scienze e tecnologie per l'ambiente e la natura (Classe 27 - Scienze e tecnologie per l'ambiente e la natura)
L-33 Scienze economiche (Classe 28 - Scienze economiche)
L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali (Classe 15-Scienze politiche e delle relazioni internazionali)
L-37 Scienze sociali per la cooperazione, lo sviluppo e la pace (Classe 35-Scienze sociali per la cooperazione, lo sviluppo e la pace)
L-39 Servizio sociale (Classe 6 - Scienze del servizio sociale)
L-40 Sociologia (Classe 36 - Scienze sociologiche)
L-41 Statistica (Classe 37 - Scienze statistiche)
L-43 Tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali (Classe 41-Tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali)

In considerazione dell’interesse della pubblica amministrazione a disporre di profili professionali capaci di sommare competenze tecnico-scientifiche settoriali e competenze manageriali, il Collegio didattico può consentire l’accesso anche a laureati in classi di laurea non comprese in questo elenco, a condizione che del possesso dei requisiti di cui ai punti seguenti. Il Collegio didattico può inoltre ammettere:
- chi ha conseguito una laurea quadriennale, o un’altra laurea magistrale, o specialistica
- chi é in possesso di un titolo di studio conseguito all’estero riconosciuto idoneo.
Nelle pagine web del corso di laurea magistrale www.ammini.org/app.html sono forniti i modelli per presentare queste domande.

2. Le competenze disciplinari richieste sono definite con riferimento ai seguenti gruppi di insegnamenti (attenzione: non contano i nomi degli insegnamenti che avete sostenuto, ma le sigle dei loro settori scientifico-disciplinari):
Gruppo: statistico- quantitativo
n. crediti richiesti per il gruppo: 9
Settori scientifico-disciplinari: INF/01 - Informatica; ING-INF/05 - Sistemi di elaborazione delle informazioni; MAT/09 - Ricerca operativa; SECS-P/05 – Econometria; SECS-S/01 - Statistica; SECS-S/03 - Statistica economica; SECS-S/04 – Demografia; SECS-S/05 - Statistica sociale
Gruppo: economico-organizzativo
n. crediti richiesti per il gruppo: 15
Settori scientifico-disciplinari: SECS-P/01 – Economia politica; SECS-P/02 – Politica economica; SECS-P/03 – Scienza delle finanze; SECS-P/06 – Economia applicata; SECS-P/07 – Economia aziendale; SECS-P/08 – Economia e gestione delle imprese; SECS-P/10 – Organizzazione aziendale
Gruppo: giuridico
n. crediti richiesti per il gruppo: 15
Settori scientifico-disciplinari: IUS/01 - Diritto privato; IUS/05 - Diritto dell'economia; IUS/07 - Diritto del lavoro; IUS/08 - Diritto costituzionale; IUS/09 - Istituzioni di diritto pubblico; IUS/10 - Diritto amministrativo; IUS/14 - Diritto dell'unione europea; IUS/21 - Diritto pubblico comparato
Gruppo: processi decisionali ed organizzativi
n. crediti richiesti per il gruppo: 15
Settori scientifico-disciplinari: M-PSI/05 - Psicologia sociale; M-PSI/06 - Psicologia del lavoro e delle organizzazioni; SPS/03 - Storia delle istituzioni politiche; SPS/04 - Scienza politica; SPS/07 - Sociologia generale; SPS/08 - Sociologia dei processi culturali e comunicativi; SPS/09 - Sociologia dei processi economici e del lavoro; SPS/11 - Sociologia dei fenomeni politici
Gruppo: competenze linguistiche
n. crediti richiesti per il gruppo: 6
Settori scientifico-disciplinari: L-LIN/12 – Lingua e traduzione - lingua inglese
In alternativa al possesso dei 6 cfu L-LIN/12, è richiesta una certificazione linguistica attestante il livello B1

Per consentire l'accesso alla laurea magistrale anche a laureati con elevata preparazione provenienti da percorsi formativi non perfettamente coerenti con i requisiti qui sopra elencati, qualora il numero dei crediti acquisiti risulti inferiore a quanto richiesto, il collegio didattico, sulla base delle indicazioni espresse dalla commissione della prova di ammissione, approva un piano di studi personalizzato che prevede la sostituzione totale o parziale degli insegnamenti curriculari con insegnamenti atti a garantire una adeguata preparazione di base.
Qualora tali modifiche al piano di studi non risultino sufficienti, il collegio didattico può richiedere l’acquisizione di ulteriori crediti formativi universitari. Si ricorda che è possibile sostenere esami aggiuntivi in due modi: gratuitamente, durante il periodo di iscrizione a una laurea triennale o, per chi è già laureato, iscrivendosi a insegnamenti singoli, seguendo le procedure indicate nel sito www.unimi.it .
Per agevolare gli studenti nella valutazione della loro precedente carriera e nella eventuale scelta degli insegnamenti da sostenere, è istituito un servizio di consulenza a cura del Prof. Gabriele Bottino (gabriele.bottino@unimi.it) . Sul sito www.ammini.org/app.html sono pubblicati i moduli da compilare e da inviare, per una prima convalida, al Prof. Bottino.

3. Occorre avere una solida preparazione personale
Per la laurea magistrale in AMMINISTRAZIONI E POLITICHE PUBBLICHE, la verifica della preparazione personale si basa sui voti riportati nel precedente curriculum universitario:
- per i laureati che possono accedere direttamente alla laurea magistrale, senza sostenere altri esami, la verifica è compiuta sul voto di laurea, che deve essere pari o superiore a 94/110
- per i laureati che possono accedere solo dopo avere sostenuto gli esami di cui al punto 2, la verifica è compiuta sulla media ponderata tra il voto di laurea (pesato per 180 crediti) e i voti nei crediti acquisiti con gli esami oltre il percorso di laurea. Tale media ponderata deve essere pari o superiore a 25/30.
La prova di ammissione consiste in un colloquio in cui è verificata l’esistenza dei requisiti dei punti 1, 2, 3.

Obiettivi formativi

Il corso di laurea magistrale forma manager con:
- una realistica conoscenza delle logiche di funzionamento - o di malfunzionamento - delle organizzazioni pubbliche locali, nazionali, sovranazionali
- la capacità di gestire le risorse umane, finanziarie, tecnologiche e i vincoli normativi in contesti organizzativi complessi
- la piena padronanza dei metodi per il disegno, la realizzazione e la valutazione delle politiche e dei servizi
- un’approfondita conoscenza degli standard utilizzati nelle comparazioni internazionali
- la preparazione tecnica per aumentare l’accountability delle amministrazioni pubbliche, dando conto del loro operato in modo chiaro, diretto, efficace, misurabile
- la capacità di organizzare queste informazioni in modo facilmente accessibile ai cittadini e alle loro associazioni, utilizzando tutte le risorse offerte dalle nuove tecnologie
- le competenze per promuovere la collaborazione tra amministrazioni diverse, nella prospettiva della multilevel governance
- l’effettiva comprensione dei requisiti organizzativi necessari per lo sviluppo dell’egovernment
- la capacità di riflettere, anche in una prospettiva di etica pubblica, sulle responsabilità connesse all’utilizzazione di risorse pubbliche.

Sbocchi professionali

AMMINISTRAZIONI E POLITICHE PUBBLICHE è progettato per formare manager capaci di assumere elevate responsabilità e di coordinare progetti di rilevante complessità
- in tutte le articolazioni dell’amministrazione pubblica
- nelle imprese dei servizi
- nelle organizzazioni non profit
- nelle autorità di controllo e di auditing pubblico
- nelle società di consulenza