Cerca insegnamenti o docenti



Sociologia dell'organizzazione - programma
Sociology of Organisations - programma

Stampa questa pagina

LORENZO BORDOGNA , responsabile dell'insegnamento

Corso di laurea in MANAGEMENT PUBBLICO (MAP) (Classe L-16) Immatricolati dall'a.a. 2014/2015 - Laurea - 2016/2017

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso1
Periodo di svolgimentoterzo trimestre
Settori scientifico disciplinari
  • SPS/09 - Sociologia dei processi economici e del lavoro
Crediti (CFU) obbligatori9
Crediti (CFU) facoltativi-

Informazioni generali

Obiettivi: Dopo una breve introduzione alla disciplina e cenni alla storia del pensiero organizzativo, la parte principale del corso è dedicata alle teorie economiche dell'organizzazione e alle critiche e integrazioni sociologiche a tali approcci. La terza parte esamina, alla luce degli schemi discussi nelle parti precedenti, il recente processo di riforma organizzativa nella pubblica amministrazione in alcuni paesi europei, con esemplificazioni tratte soprattutto dal settore della sanità e con riferimento anche alla gestione del personale (motivazione; sistemi di incentivi; controlli).

Lingua dell'insegnamento: Italiano

Programma di studio

Short course description english flag

After a short introduction to the discipline and hints to the history of the organizational thought, the main section of the course deals with the problem of the relationship between individual actor and organization, the economic theories of organization and the sociological criticisms to such approaches. The third section analyses, in the light of the schemes discussed in the previous sections, the processes of reform of public administration implemented in many European countries since the 1980s. Examples will be drawn manly from the health sector, with reference also to human resource management issues (motivation, incentives, controls).

Programma Unità didattica 1:

Definizione di organizzazione. I principali approcci allo studio delle organizzazioni e le principali correnti di pensiero
organizzativo. La scuola classica dell'organizzazione: Taylor e Weber. I limiti della scuola classica e la crisi dell'organizzazione
taylorista e burocratica. Le peculiarità delle organizzazioni di servizi.

Bibliografia e altri materiali didattici Unità didattica 1:

Bonazzi G., Come studiare le organizzazioni, Il Mulino, Bologna, 2006.

Programma Unità didattica 2:

Le relazioni tra individuo e organizzazione da Barnard e Simon a Crozier. Il concetto di bene pubblico e i dilemmi dell'azione
collettiva in M. Olson: comportamento strategico e opportunismo (con nozioni ed esercitazioni elementari di teoria dei giochi).
La prospettiva dei costi di transazione nell'analisi delle organizzazioni (Coase, Williamson, Ouchi). Mercati, gerarchie e clan:
caratteristiche e condizioni di applicabilità e di efficacia. Le relazioni tra organizzazioni, i processi di internalizzazione e di
outsourcing. Le organizzazioni a rete. Una applicazione alle transazioni di lavoro. I rapporti individuo-organizzazione nella
prospettiva della teoria dei contratti (cenni basati sulla trattazione di Milgrom e Roberts). I problemi dell'incompletezza
contrattuale: informazione privata, selezione avversa, moral hazard, e i rimedi organizzativi. Un esempio di applicazione macroistituzionale:
il caso del Patto di stabilità e crescita nell'Unione europea. Il nuovo istituzionalismo sociologico e le critiche
sociologiche alla teorie economiche dell'organizzazione (Meyer e Rowan, Powell e DiMaggio, Dore, Trigilia, Elster).

Bibliografia e altri materiali didattici Unità didattica 2:

Bordogna L. (a cura di), Individuo e organizzazione. Materiali di analisi organizzativa, Il Mulino, 2005 (si tratta di una antologia
che contiene saggi di M. Olson, R. Coase, O. Williamson, W. Ouchi, P. Milgrom e J. Roberts, C. Trigilia, J. Elster, oltre a una introduzione del curatore).

Programma Unità didattica 3:

Riforma organizzativa e del rapporto di lavoro nella pubblica amministrazione in Italia e in Europa negli anni recenti: il New
Public Management e le politiche del personale ispirate alla teoria principale-agente. Una esemplificazione: riforma
istituzionale e cambiamento organizzativo nel settore sanitario in Italia e in Europa.

Bibliografia e altri materiali didattici Unità didattica 3:

Pollitt C., Bouckaert G., La riforma del management pubblico, Egea, Milano, 2002 (pp. 25-43 e pp. 79-123).
Mapelli V., Il sistema sanitario italiano, Il Mulino, Bologna, 2012 nuova edizione, capitoli 6 e 7 (pp. 155-201) e cap. 8, paragrafi 4-8 (pp. 214-226).

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalità di esame Esame scritto.
L'esame per gli studenti frequentanti verte sugli argomenti affrontati a lezione e comprende domande chiuse e aperte (compresi brevi casi da commentare, tabelle o figure da completare o spiegare, definizioni di concetti, e simili) volte a verificare l'apprendimento di conoscenze teoriche di base e la capacità di applicazione a casi concreti.

Prerequisiti e modalità di esame per non frequentanti Esame scritto, che comprende domande chiuse e aperte, sui testi indicati nella bibliografia del programma dell'insegnamento. Il materiale presentato a lezione può essere d'aiuto, anche se la prova verte sugli argomenti inclusi nei testi per l'esame. La prova scritta è volta a verificare l'apprendimento di conoscenze e la capacità di applicazione a casi concreti.

Organizzazione della didattica

Unità didattica 1

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore: SPS/09 - Sociologia dei processi economici e del lavoro - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unità didattica 2

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore: SPS/09 - Sociologia dei processi economici e del lavoro - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unità didattica 3

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore: SPS/09 - Sociologia dei processi economici e del lavoro - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Ricevimento Docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
LORENZO BORDOGNA , responsabile dell'insegnamentoMercoledì ore 10.00-12.30. Mercoledì 13 dicembre ricevimento sospesoDipartimento di Scienze Sociali e Politiche - Stanza 9 - secondo piano
STEFANO NERIRicevimenti del mese di dicembre: 4/12, ore 16-17; 13/12, ore 12-15; 20/12, ore 12-13.30 e ore 16.30-17Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche - Stanza 6. Palazzina nuova (stesso edificio delle aule 10, 11, 12, 13).