Cerca insegnamenti o docenti



Diritto pubblico - programma
Public Law - programma

Stampa questa pagina

SILVIA SASSI , responsabile dell'insegnamento

Corso di laurea in MANAGEMENT PUBBLICO (MAP) (Classe L-16) Immatricolati dall'a.a. 2014/2015 - Laurea - 2016/2017

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso1
Periodo di svolgimentoterzo trimestre
Settori scientifico disciplinari
  • IUS/09 - Istituzioni di diritto pubblico
Crediti (CFU) obbligatori9
Crediti (CFU) facoltativi-

Informazioni generali

Obiettivi: Conoscenza e comprensione:
L'obiettivo del corso Ŕ quello di fornire agli studenti gli strumenti per comprendere e padroneggiare i concetti principali del costituzionalismo contemporaneo e gli istituti fondamentali del diritto pubblico italiano, con particolare riguardo: al fenomeno giuridico; allo Stato e i suoi elementi costitutivi; alle forme di Stato; alle forme di governo; al rapporto tra l'ordinamento statale e gli altri ordinamenti; al sistema istituzionale dell'Unione europea e al suo impatto nell'ordinamento nazionale; al sistema delle fonti del diritto nell'ordinamento italiano e ai suoi rapporti con le fonti dell'Unione europea; ai principi generali dell'ordinamento costituzionale italiano; al corpo elettorale e agli istituti di democrazia diretta; all'organizzazione costituzionale italiana (Parlamento, Presidente della Repubblica, Governo); al regionalismo e al sistema di governo locale; ai principi costituzionali relativi alle pubbliche amministrazioni; alle libertÓ e ai diritti fondamentali; all'organizzazione della magistratura e alla giustizia costituzionale.

Conoscenza e capacitÓ di comprensione applicate:
Gli studenti devono acquisire una corretta metodologia giuridica. La frequenza del corso Ŕ fortemente consigliata al fine di acquisire un adeguato approccio metodologico allo studio del diritto pubblico. Il corso permetterÓ allo studente di acquisire le nozioni fondamentali dell'ordinamento pubblico italiano, nella sua evoluzione storica, nel suo assetto attuale e alla luce del processo di integrazione europea.

Autonomia di giudizio
Il Corso intende sollecitare le capacitÓ critiche e di approfondimento degli studenti in relazione alle tematiche trattate che verranno affrontate tramite l'analisi degli istituti, del testo costituzionale (a cui si farÓ costante riferimento nel corso delle lezioni) e delle principali leggi e che saranno approfondite anche alla luce delle pi¨ recenti evoluzioni istituzionali, politiche e sociali. Una parte del corso Ŕ dedicata all'analisi in aula di alcuni casi giurisprudenziali al fine di far acquisire allo studente una capacitÓ critica relativamente alle diverse tematiche oggetto del diritto pubblico. Gli studenti devono essere in grado di leggere ed interpretare le norme costituzionali e le principali leggi alla luce delle principali questioni connesse al costituzionalismo contemporaneo ed al diritto pubblico.

AbilitÓ comunicative
Gli studenti devono essere in grado di comunicare le loro conoscenze mediante un'adeguata proprietÓ di linguaggio giuridico e sulla base del ragionamento logico.

CapacitÓ di apprendere
Nel Corso verranno forniti gli strumenti per consentire agli studenti di sviluppare un ragionamento giuridico e dotarli della basi necessarie per affrontare lo studio di altre materie giuridiche.

Lingua dell'insegnamento: Italiano

Metodi didattici: Le lezioni, che si svolgono secondo il metodo della didattica frontale, mirano comunque a favorire la partecipazione attiva degli studenti anche mediante un approfondimento delle tematiche del corso che tenga in considerazione gli eventi di pi¨ stringente attualitÓ politico-costituzionale.

Programma di studio

Pagina web di riferimento:

http://www.giuripol.unimi.it

Short course description english flag

Knowledge and understanding
The course aims to give students the tools to understand the principles of contemporary constitutionalism and fundamental institutions of Italian public law, in particular, considering: the foundation of legal order; the forms of State; the forms of government; the international legal system and its relationship with the national legal system (overall view); the European legal system and its relationship with the national legal system (overall view); the sources of law; the principles of Italian constitutional order; the institutions of representative democracy and the institutes of direct democracy; the Italian Parliament; the Italian President of the Republic; the Italian Government; the Italian regionalism and system of local government; the Italian Public Administration and the general notions about administrative acts; the Italian judicial system; the Constitutional justice; the fundamental rights and duties at national and European level.

Applying knowledge and understanding
The students must be able to acquire a correct legal methodology. Course attendance is highly recommended because it allows the student to gain an adequate methodological approach to the study of public law. The course allows the student to acquire the fundamental notions of the Italian public system, in its historical evolution, as it stands now and in the light of the European integration process.

Making judgements.
The student must be able to read and interpret the constitutional provisions and the main laws in the light of the main issues related the contemporary constitutionalism and to the Italian public law. A part of the course is devoted to the analysis, in the classroom, of case-law texts to develop critical skills on various issues of public law.

Communication skills
The student must be able to communicate their knowledge with correct legal terminology through a legal logical reasoning

Learning skills
The course offers the student to acquire the tools that allow it to develop a legal reasoning required for the study of other legal matters.

Programma UnitÓ didattica 1:

La prima unitÓ didattica comprende, indicativamente, lo studio: dell'ordinamento giuridico in generale; delle forme di Stato; delle forme di governo; dell'ordinamento internazionale e dei suoi rapporti con l'ordinamento interno (cenni); del processo di integrazione europea, anche alla luce dei pi¨ recenti sviluppi in tema di governo europeo dell'economia; dell'ordinamento europeo e dei suoi rapporti con l’ordinamento interno; dei principi generali dell'ordinamento costituzionale italiano; del sistema delle fonti del diritto.

Bibliografia e altri materiali didattici UnitÓ didattica 1:

I materiali di riferimento per lo studio della prima unitÓ didattica per gli studenti frequentanti consistono:
negli appunti di lezione;
nel manuale: P. Bilancia e E. De Marco (a cura di), L’ordinamento della Repubblica. Le Istituzioni e la SocietÓ, Padova, CEDAM, ultima edizione, capitoli I, II, III, IV, V, VI e VII.
╚ inoltre indispensabile la conoscenza diretta del testo della Costituzione italiana, e la consultazione della normativa essenziale del sistema costituzionale italiano ed europeo su: P. Bilancia e F.G. Pizzetti, Testi e progetti del sistema costituzionale italiano ed europeo. Edizione speciale per il Referendum costituzionale, 2016, Torino, Giappichelli, 2016.

Bibliografia e altri materiali didattici UnitÓ didattica 1 per non frequentanti

I materiali di riferimento per lo studio del primo modulo per gli studenti non frequentanti consistono:
nel manuale: P. Bilancia e E. De Marco (a cura di), L’ordinamento della Repubblica. Le Istituzioni e la SocietÓ, Padova, CEDAM, ultima edizione, capitoli I, II, III, IV, V, VI e VII.

╚ inoltre indispensabile la conoscenza diretta del testo della Costituzione italiana, e la consultazione della normativa essenziale del sistema costituzionale italiano ed europeo su: P. Bilancia e F.G. Pizzetti, Testi e progetti del sistema costituzionale italiano ed europeo. Edizione speciale per il Referendum costituzionale, 2016, Torino, Giappichelli, 2016.

Programma UnitÓ didattica 2:

La seconda unitÓ didattica comprende, indicativamente, lo studio: della rappresentanza politica e dei sistemi elettorali; degli istituti di democrazia diretta; del Parlamento in relazione al suo funzionamento, allo status del parlamentare ed al procedimento legislativo; del Presidente della Repubblica e delle recenti evoluzioni della Presidenza Napolitano in relazione alla forma di governo; del Governo (Presidente del Consiglio, Ministri, Consiglio dei Ministri) e delle crisi di Governo; del procedimento di formazione dei decreti-legge e dei decreti legislativi; dell’ordinamento regionale e locale in relazione al processo di sviluppo delle autonomie territoriali; delle pubbliche amministrazioni. Verranno, inoltre, approfonditi ed esaminati il corso, l'esito e l'impatto del Referendum costituzionale 2016 sull'ordinamento giuridico interno.

Bibliografia e altri materiali didattici UnitÓ didattica 2:

I materiali di riferimento per lo studio della seconda unitÓ didattica per gli studenti frequentanti consistono:
negli appunti di lezione;
nel manuale: P. Bilancia e E. De Marco (a cura di), L’ordinamento della Repubblica. Le Istituzioni e la SocietÓ, Padova, ultima edizione, 2015, capitoli VIII (Sez. I, II, III, IV, V,VII) e X;

╚ inoltre indispensabile la conoscenza diretta del testo della Costituzione italiana, e la consultazione della normativa essenziale del sistema costituzionale italiano ed europeo, su: P. Bilancia e F.G. Pizzetti, Testi e progetti del sistema costituzionale italiano ed europeo. Edizione speciale per il Referendum costituzionale, 2016, Torino, Giappichelli, 2016.

Bibliografia e altri materiali didattici UnitÓ didattica 2 per non frequentanti

I materiali di riferimento per lo studio del secondo modulo per gli studenti non frequentanti consistono:
nel manuale: P. Bilancia e E. De Marco (a cura di), L’ordinamento della Repubblica. Le Istituzioni e la SocietÓ, Padova, CEDAM, ultima edizione, capitoli VIII (Sez. I, II, III, IV, V,VII) e X.

╚ inoltre indispensabile la conoscenza diretta del testo della Costituzione italiana, e la consultazione della normativa essenziale del sistema costituzionale italiano ed europeo su: P. Bilancia e F.G. Pizzetti, Testi e progetti del sistema costituzionale italiano ed europeo. Edizione speciale per il Referendum costituzionale, 2016, Torino, Giappichelli, 2016.

Programma UnitÓ didattica 3:

La terza unitÓ didattica comprende, indicativamente, lo studio: della magistratura, della Corte costituzionale e della giustizia costituzionale; del principio di eguaglianza; dei diritti fondamentali e, in particolare, delle libertÓ individuali, delle libertÓ collettive, dei diritti politici, dei diritti sociali; della tutela “multilivello” dei diritti e dello sviluppo della tutela dei diritti nello spazio europeo (Convenzione europea dei diritti dell'uomo, Unione europea e Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea)

Bibliografia e altri materiali didattici UnitÓ didattica 3:

I materiali di riferimento per lo studio della terza unitÓ didattica per gli studenti frequentanti consistono:
negli appunti di lezione;
nel manuale: P. Bilancia e E. De Marco (a cura di), L’ordinamento della Repubblica. Le Istituzioni e la SocietÓ, Padova, CEDAM, ultima edizione, capitoli VIII (Sez. VI e VIII) e IX.

╚ inoltre indispensabile la conoscenza diretta del testo della Costituzione italiana, e la consultazione della normativa essenziale del sistema costituzionale italiano ed europeo su: P. Bilancia e F.G. Pizzetti, Testi e progetti del sistema costituzionale italiano ed europeo. Edizione speciale per il Referendum costituzionale, 2016, Torino, Giappichelli, 2016.

Bibliografia e altri materiali didattici UnitÓ didattica 3 per non frequentanti

I materiali di riferimento per lo studio del terzo modulo per gli studenti non frequentanti consistono:
nel manuale: P. Bilancia e E. De Marco (a cura di), L’ordinamento della Repubblica. Le Istituzioni e la SocietÓ, Padova, CEDAM, ultima edizione, capitoli VIII (Sez. VI e VIII) e IX.

╚ inoltre indispensabile la conoscenza diretta del testo della Costituzione italiana, e la consultazione della normativa essenziale del sistema costituzionale italiano ed europeo su: P. Bilancia e F.G. Pizzetti, Testi e progetti del sistema costituzionale italiano ed europeo. Edizione speciale per il Referendum costituzionale, 2016, Torino, Giappichelli, 2016.

ModalitÓ di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
ModalitÓ di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalitÓ di esame L'esame si svolge in una prova orale che consiste in una interrogazione avente per oggetto gli argomenti trattati nel corso.

Prerequisiti e modalitÓ di esame per non frequentanti L'esame per gli studenti non frequentanti consiste in una prova orale e verte su tutti gli argomenti contenuti nei testi d'esame secondo il programma del corso.

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore: IUS/09 - Istituzioni di diritto pubblico - Crediti: 9
AttivitÓ didattiche previste

Lezioni: 60 ore

UnitÓ didattica 1

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore: IUS/09 - Istituzioni di diritto pubblico - Crediti: 3
AttivitÓ didattiche previste

Lezioni: 20 ore

UnitÓ didattica 2

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore: IUS/09 - Istituzioni di diritto pubblico - Crediti: 3
AttivitÓ didattiche previste

Lezioni: 20 ore

UnitÓ didattica 3

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore: IUS/09 - Istituzioni di diritto pubblico - Crediti: 3
AttivitÓ didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Ricevimento Docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
SILVIA SASSI , responsabile dell'insegnamentomercoledý ore10.30-12